23 novembre 2016 - 31 marzo 2017

Mostra

"Nell'interesse supremo della Scienza e della Nazione"

L'Università di Torino nella Grande Guerra


Palazzo del Rettorato, Aula Magna

via Po 17 - via G. Verdi 8, Torino

lunedì - venerdì ore 9.30-19
ingresso gratuito


per informazioni e prenotazioni di visite guidate (per gruppi):

grandeguerra@unito.it

tel.: 335 778 5195 / 011 670 4883

Il catalogo della mostra è pubblicato dall'editore Hapax (info@hapax.it)

Mostra

Simulatori di volo, prototipi di maschere antigas, uniformi di ufficiali medici e veterinari, cassette ferri e medicinali da campo, modelli di ambulanze e carri farmacia. I volti degli studenti al fronte, le loro lettere.

Vedi »

Archivi

I volti e il ricordo degli studenti caduti al fronte; i nomi degli studenti, degli assistenti, dei professori e degli impiegati in servizio militare e detenuti nei campi di prigionia; l'assistenza ai soldati al fronte e ai profughi.

Vedi »

Biblioteche

Gli studi e le pubblicazioni in pubblico dominio dei docenti attivi tra il 1914 e il 1924 su: l'innovazione in ambito medico-chirurgico, l'alimentazione in guerra, l'incremento dei prezzi, il lavoro delle donne, le psicopatie nei militari, i progressi nell'aviazione, le questioni linguistiche e demografiche, il patriottismo.

Vedi »

Musei

I volti dei giovani italiani, militari e civili, che presso l'Ufficio Psico - Fisiologico dell'Aviazione creato a Torino nell'Istituto di Fisiologia dell'Università nel 1917 si sottoponevano ai test per selezionare i futuri piloti.

Vedi »


In evidenza nella collezione
Mostra

Campana ipobarica

Un buon pilota doveva riuscire a tollerare notevoli e rapidi sbalzi di pressione senza accusare particolari disturbi. Per questo motivo nel laboratorio di Fisiologia dell’Università di Torino si svolgevano i test attitudinali per gli aspiranti piloti della prima guerra mondiale, si effettuavano dei test utilizzando una grossa campana metallica in grado di ospitare una persona. Una pompa permetteva di ridurre progressivamente la pressione all’interno della camera, simulando la rarefazione dell'aria in quota. Si registravano quindi i parametri fisiologici quali la regolarità del respiro e la frequenza cardiaca dell’aspirante pilota. Il tutto veniva registrato da un chimografo, un cilindro rivestito di carta annerita da nerofumo, messo in lenta rotazione da un sistema ad orologeria.

Campana ipobarica

In evidenza nella collezione
Archivi

Cerrato Gabriele, Castell'Alfero (Alessandria)

Documenti raccolti per commemorazioni e pubblicazione celebrativa.
Nato a Castell'Alfero (Alessandria) il 15 gennaio 1894, studente del 1° anno di Giurisprudenza, combatté negli Alpini e cadde il 29 giugno 1916 sul Monte Ortigara.

Cerrato Gabriele, Castell'Alfero (Alessandria)

In evidenza nella collezione
Musei

Aspirante pilota della Prima Guerra mondiale, matricola n. 531

Fotografia scattata presso l'Ufficio Psico - Fisiologico dell'Aviazione - Sezione di Torino

Aspirante pilota della Prima Guerra mondiale, matricola n. 531

In evidenza nella collezione
Biblioteche

Guida per il medico in guerra

Guida per il medico in guerra / Pietro Sisto
Torino : Unione Tipografico-editrice torinese, 1915. - XII, 184 p. ; 17 cm.

Guida per il medico in guerra

Torna in alto